categoria azienda AutoGo di Irrera Roberto
logo AutoGo di Irrera Roberto
AutoGo di Irrera Roberto
Commercio veicoli leggeri usati
Commercio veicoli leggeri usati

VENDITA

VEICOLI COMMERCIALI USATI



AutoGo di Roberto Irrera, sita in via S. G. D’Acri, 1/1 a Genova (GE), è specializzata nel commercio di veicoli commerciali leggeri usati.



Le vetture, inoltre, oltre ad avere il chilometraggio certificato, sono garantite da due note società assicurative: ConformGest e Mapfre.



Prima di completare la vendita di ogni veicolo, lo staff tecnico di AutoGo provvede ad effettuare un completo check-up di tutte le componenti del mezzo, al fine di assicurare ai propri clienti il massimo della sicurezza e delle prestazioni alla guida.



AutoGo distribuisce veicoli usati delle più note case costruttrici, tra i quali:


FIAT

(Doblo, Fiorino, Panda Van, Scudo)

CITROEN

(Berlingo, Partner)

RENAULT

(Master, Trafic)



Le case assicurative


ConformGest


ConformGest è una società che offre ai propri venditori un servizio completo a 360°, in quanto gestisce al contempo la garanzia convenzionale e quella legale di conformità, per conto del venditore, tutelandolo dagli obblighi nei confronti dell’acquirente.


Mapfre


Mapfre è una multinazionale spagnola, attiva nel mercato assicurativo, la prima nel mercato della Spagna e una delle più note e influenti a livello europeo.



CHECK-UP



Il check-up della vettura è un controllo generale delle sue funzionalità, che comprende sia le parti meccaniche sia quelle elettriche, in modo tale da garantire all’utente una guida non solo confortevole ma anche del tutto priva di rischi.




Fare controllare la propria automobile ad intervalli regolari, infatti, è buona norma per avere la certezza di non incorrere in spiacevoli inconvenienti durante la guida.

Inoltre, il check-up è fondamentale quando si decide di mettere in vendita la propria automobile, così da assicurare al futuro acquirente una guida senza pericoli.


Grazie alle moderne tecnologie delle quali dispone, nonché alla pluriennale esperienza nel settore dei motori, il personale operante di AutoGo è in grado di portare a termine un lavoro di verifica efficiente ed affidabile, che prevede anche la segnalazione di un’eventuale necessità di intervento manutentivo.

Cosa include


Il check-up delle automobili, effettuato prima di ogni vendita da AutoGo, riguarda le sue componenti principali, tra cui:




IMPIANTO FRENANTE

PNEUMATICI

IMPIANTO ELETTRONICO

LUCI

CARROZZERIA ED INTERNI

BATTERIA

CRISTALLI

LIQUIDI



Controllo

impianto elettrico


L’impianto elettrico dell’automobile, che ne consente accensione e movimento, è la materia dell’elettrauto. Questa figura professionale, infatti, è l’esperto dell’installazione, riparazione, sostituzione e manutenzione del sistema elettrico delle automobili.



L’impianto elettrico include batteria, motorino di avviamento, alternatore, fusibili, cavi e connettori, insieme a tutti i dispositivi che funzionano con l’energia elettrica. Tra questi, il climatizzatore, il GPS e le luci.



Le vetture moderne sono infatti delle vere e proprie centraline, considerato l’elevato numero di componenti che sfrutta l’energia elettrica per funzionare. Per questa ragione, è buona norma tenere sempre sotto controllo la batteria delle vetture: infatti, anche quando sono ferme, c’è un continuo utilizzo dell’energia per consentire ai vari dispositivi interni di funzionare correttamente anche in sosta (ad esempio: l’allarme).

Cosa fare in caso di

batteria scarica?


È possibile trovarsi nella condizione in cui la batteria dell’automobile è scarica, probabilmente in seguito ad una dispersione dell’impianto elettrico.


Per rilevare tale dispersione, è necessario l’utilizzo di un tester o di un multimetro digitale e collegare il cavo nero alla porta nera e il cavo rosso all’ingresso 10 A o 20 A.


Qualora non vi siano dispersioni, sul display comparirà un valore pari a zero o di poco superiore. Se invece è avvenuta la dispersione, il valore indicato sarà superiore ai 25-50 milliampere.


La soluzione migliore per avviare una batteria scarica è senza dubbio quella con i cavi: per sfruttare questo metodo, tuttavia, è necessario avere a disposizione un secondo veicolo che consenta di recuperare l’energia.


Aperto il cofano di entrambe le vetture, il cavo rosso va collegato ai poli positivi e quello nero a quelli negativi.


A questo punto, è necessario avviare la vettura alla quale ci si è appoggiati e, dopo qualche minuto, quella scarica, che va tenuta accesa per circa dieci minuti. In seguito, vanno scollegati il cavo nero e il cavo rosso in quest’ordine.


Una volta scollegati i cavi, bisogna tenere il motore acceso per circa 20-30 minuti, tenendo però spenti gli altri dispositivi che sfruttano l’energia (clima).


Normalmente, la batteria di una vettura dura tre anni, nonostante talvolta possa raggiungere anche i cinque. Tuttavia, uno dei sintomi più chiari dell’usura della batteria si intravede nella difficoltà ad accendere il motore, sia in termini di tempo che di tentativi.